29/9: corteo a Pavia contro il razzismo!

Aderisci alla manifestazione del 29 settembre!I Giovani Comunisti di Pavia fanno parte delle organizzazioni politiche e delle associazioni di solidarietà che stanno costruendo una manifestazione regionale per il prossimo sabato 29 settembre con l’obiettivo di dare voce a quella parte di Pavia e della Lombardia che rifiuta il razzismo, si quello contro gli “zingari” sia quello contro tutte le altre comunità immigrate (che stiamo contattando in questi giorni). Di fronte all’orrore del razzismo, sia quello in doppiopetto della giunta di Pavia, sia quello ottuso e selvaggio visto all’opera a Pieve Porto Morone, serve una risposta da parte della sinistra e degli antirazzisti di Pavia, oltre che da parte degli stessi immigrati e/o nomadi. Rifondazione Comunista e i GC, il PdCI e la FGCI, il Circolo Pasolini, il CSP, il CSA Barattolo sono tra le forze che si stanno spendendo per la promozione di questo momento di riscossa delle forze antirazziste e progressiste della nostra provincia. Facciamo appello a tutti i compagni della regione e delle province limitrofe ad organizzare una presenza al corteo di Pavia di sabato! Stronchiamo i rigurgiti razzisti e fascisti, opponiamoci agli sceriffi del centrosinistra!

Pubblichiamo qui l’appello ufficiale della manifestazione, tra pochi giorni daremo la lista delle adesioni.

PAVIA CONTRO IL RAZZISMO E L’INTOLLERANZA

Nelle ultime settimane la provincia di Pavia è stata teatro di numerosi episodi violenti di stampo xenofobo e razzista che hanno colpito le famiglie Rom sgomberate dall’area Ex-Snia. Questi fenomeni sono frutto non solo di un’intolleranza sempre più radicata in larghi strati della nostra società, ma anche dell’incapacità delle istituzioni, sia locali che nazionali, di gestire le richieste di accoglienza e integrazione, forse troppo prese ad assecondare le mire di piccoli e grandi speculatori.

I migranti sono una risorsa, non un’emergenza. Per questo è necessario superare completamente le vecchie politiche sull’immigrazione rifiutando la logica del mero assistenzialismo, o peggio, dell’ordine pubblico, e attuando progetti d’integrazione a lungo termine che permettano ai cittadini migranti di avere un lavoro, una casa e una scuola per i bambini. Siamo convinti che questa sia l’unica via per garantire a tutti i migranti pari diritti, pari doveri e pari opportunità.

Denunciamo inoltre il lassismo di chi avrebbe dovuto vigilare per evitare che episodi come quelli avvenuti a Pieve Porto Morone potessero ripetersi per più giorni nella totale impunità.

Esigiamo che venga applicata la Legge Mancino per impedire il radicarsi, attraverso l’apertura di sedi e l’organizzazione di manifestazioni razziste, di movimenti dichiaratamente fascisti e xenofobi come Forza Nuova.

Non è più possibile rimanere a guardare, fermiamo ora la caccia alle streghe!

MANIFESTAZIONE REGIONALE ANTIRAZZISTA
PER I DIRITTI DEI MIGRANTI ED IN SOLIDARIETÀ ALLE FAMIGLIE ROM
SABATO 29 SETTEMBRE
h. 14 – PIAZZA DELLA STAZIONE – PAVIA
x adesioni e/o info: 29settembrepv@gmail.com – 339 3759156

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.