Azione Universitaria e il terrorista nero

Questa lettera è stata pubblicata da Liberazione il 6 dicembre 2003:

Con sconcerto ho letto a Pavia un manifesto di Azione Universitaria, organizzazione studentesca costituita dai giovani di AN: vi si pubblicizzava un’assemblea pubblica con la presenza, in qualità di prestigioso invitato, il sig. Marcello De Angelis.

Costui è il direttore della rivista Area, organo della corrente nostalgica più di destra all’interno di AN, la Destra Sociale. Marcello De Angelis, fratello di un fascista implicato nella strage di Bologna, era membro del gruppo terroristico Terza Posizione e pertanto è stato condannato a 10 anni di prigione per attività eversiva; ha scontato solo 3 anni, poi è stato condonato dalle autorità, e uscito dal carcere ha fondato una band musicale chiamata 270 bis: l’articolo 270 bis del Codice Penale è quello che punisce le bande eversive. Tra le canzoni di cui è autore questo galantuomo troviamo roba come Claretta e Ben (sulla Petacci e Mussolini); non posso nemmeno trattenermi dal citare le seguenti leggiadre parole di uno dei suoi pezzi forti: “vieni a passeggio con me / sul ponte Mussolini / dove corrono i bambini / con i fazzoletti neri”.

Sono questi i “democratici” e “ripuliti” e “pentiti” militanti del partito di Fini?

Mauro Vanetti

Giovani Comunisti Pavia

Nota: L’autore di questa lettera, insieme a Liberazione che l’ha pubblicata, è stato querelato per diffamazione a mezzo stampa da Marcello De Angelis. Anche questo sito è sotto attacco. Peccato per De Angelis che queste informazioni siano facilmente accessibili a chiunque, per esempio accedendo alla sua biografia come pubblicata dal sito ufficiale dei 270bis, il gruppo musicale di cui questo discutibile individuo è leader, oppure ad un’intervista da lui stesso rilasciata al mensile Area di cui è direttore!
Non ci lasceremo dunque intimidire e continueremo a dire la verità che, come insegna Rosa Luxemburg, è sempre rivoluzionaria.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.