Abbà: la sinistra correrà da sola per le provinciali

Questa lettera del segretario provinciale di Rifondazione è stata pubblicata su la Provincia Pavese del 7 novembre 2010.

Nell’articolo riguardante le eventuali primarie del Pd pubblicato nel numero del 6 Novembre 2010, forse a causa dello spazio, non è riportato esattamente il mio pensiero. Chiedo che questo sia riportato interamente.

In generale NON sono d’accordo sulle primarie, anche se in alcune località, come Milano, il nostro Partito, su un programma e una candidatura decente, come quella di Pisapia, partecipa ad esse.

Non sono d’accordo, perché, in generale, le primarie introducono un elemento personalistico, all’americana, dove prevale il leaderismo e i programmi passano in ombra. E poi è chiaro che, se si perdono le primarie, si è comunque obbligati ad un vincolo di coalizione e quindi costretti ad appoggiare magari candidati indigeribili.

Bisogna superare la logica del bipolarismo e del maggioritario, ogni forza politica deve presentarsi con la sua faccia e il suo programma se vogliamo che aumenti la partecipazione e diminuisca l’astensionismo.

Per le provinciali di Pavia stiamo lavorando per costruire una coalizione alternativa formata dalla Federazione della Sinistra (Partito della Rifondazione Comunista, Partito dei Comunisti Italiani – Lavoro e Solidarietà – Socialismo 2000), da altre forze di sinistra e da rappresentanti dei movimenti che propongano all’elettorato una visione completamente diversa della nostra provincia, una visione alternativa non solo alle destre, ma anche alle pratiche condotte dal gruppo dirigente provinciale del Pd.

Sono d’accordo con Ferloni: a livello provinciale su molti punti la distanza con il Pd è notevole, dall’autostrada Broni-Mortara, dalla questione del territorio, dei rifiuti, delle centrali elettriche, del piano cave, ecc. ecc.

Bisogna superare le pratiche “bipartisan”. La nostra provincia, devastata dagli interessi di grossi gruppi economici, ha bisogno di un fronte che, quantomeno, combatta contro questi interessi negativi per il territorio.

Il Segretario Provinciale del Partito della Rifondazione Comunista
Giuseppe Abbà

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.