Castelnuovo Scrivia, la schiavitù a casa nostra!

Pubblichiamo un comunicato dei compagni di Tortona che stanno seguendo una lotta molto importante anche per noi, sia per motivi politici che per motivi territoriali. Infatti ci separano solo pochi chilometri e la nostra città è coinvolta direttamente nella distribuzione di ortaggi dell’azienda Lazzaro. Abbiamo già portato più volte il nostro sostegno ai presidi e alle assemblee, continuare il nostro intervento è d’obbligo! Rinnoviamo tutta la nostra solidarietà e vicinanza ai braccianti in lotta

CASTELNUOVO SCRIVIA, LA SCHIAVITÙ A CASA NOSTRA!!! 

CENSURATA MOZIONE SUI BRACCIANTI DI CASTELNUOVO, VOTATA VERSIONE EMENDATA CHE SNATURA LA MOZIONE, CON LA COMPLICITÀ’ DI PD ED UDC

In Consiglio Comunale a Tortona evidentemente la paura di pronunciare la parola “SCHIAVITÙ'” ed il timore di attaccare i datori di lavoro che sfruttano i propri dipendenti sono davvero forti..la mozione presentata dal Prc e sottoscritta ORIGINARIAMENTE DALL’INTERA MINORANZA, che impegnava il Comune di Tortona a sollecitare il monitoraggio delle condizioni di lavoro nel settore agricolo in tutto il tortonese, ad esprimere solidarietà ai braccianti marocchini sfruttati e ad adoperarsi in concerto con istituzioni e associazioni di categoria per il loro ricollocamento in aziende serie ed oneste che rispettino condizioni di lavoro e di vita dignitose, è STATA EMENDATA SU PROPOSTA DELLA MAGGIORANZA di centrodestra e ridotta ad un papocchio annacquato in cui non vi sono colpevoli né responsabili, in cui lo sfruttamento e la riduzione in schiavitù vengono ignorati ed in cui, soprattutto, non si evidenziano le responsabilità delle categorie che non hanno preso distanza da tali pratiche ed anzi si danno ad una difesa ad oltranza dei propri associati.
Nonostante la consigliera Ravazzi abbia insistito per mettere ai voti anche la mozione originaria, con un atto di forza ciò è stato negato e si è votata solo la versione emendata PDL-PD (2 consiglieri su 3)- UDC ..cioè, una parte della minoranza che pure aveva sottoscritto la mozione originaria, ha fatto una disinvolta giravolta e ha votato l'”aria fritta” insieme alla maggioranza: ci ripugna un atteggiamento del genere, anche se non ci sorprende più..è evidente che le vicende di Castelnuovo toccano un nervo scoperto, è evidente che non riguardano solo l’azienda in questione ed è altrettanto chiaro che toccano interessi molto forti..come sempre, per parte della minoranza(i 2 consiglieri Pd e l’Udc che l’hanno votata emendata-mentre Idv si è astenuta e un consigliere Pd non ha partecipato al voto, come la nostra consigliera che è uscita per protesta-) viene prima l’atteggiamento ossequioso verso i più forti anziché la difesa dei diritti dei lavoratori…ne prendiamo atto e riteniamo giusto che tutti i tortonesi lo sappiano.La nostra lotta a difesa dei diritti dei braccianti, invece, continua: noi dubbi e paura non ne abbiamo.

PRC TORTONA*
PRC TORTONA*C TORTONA*

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.