Comunicato dei GC di Voghera contro gli attacchi fascisti

I Giovani Comunisti del circolo PRC-FdS E. Gabetta e il gruppo dei Giovani di Sinistra di Voghera si dichiarano sconcertati a fronte delle squallide azioni squadriste che sono avvenute nella provincia in queste ultime settimane. 

Prima alla festa dei Giovani di Sinistra, che raggruppa gli esponenti dei GC di Voghera e altri giovani della Sinistra oltrepadana non iscritti a partiti politici, siamo stati oggetto di minacce e, il primo giorno dell’evento da noi organizzato all’AUSER di Voghera, ci siamo visti imbrattare con scritte fasciste la facciata del locale dopo un comunicato stampa di Forza Nuova dove si dichiarava che avrebbero impedito di parlare a Saverio Ferrari, noto esponente dell’Antifascismo milanese e dirigente nazionale dell’ANPI. Negli stessi giorni venivano colpite le sedi di PdCI – Federazione della Sinistra, SEL e PD.

L’altro giorno invece è toccato alla stele in ricordo del partigiano Giovanni Cazzamali subire l’ennesima vile aggressione fascista.A fronte di tutti questi rigurgiti fascisti non possiamo non far notare come questi siano avvenuti in seguito alla posa della targa in ricordo dei sei fascisti a fianco del castello di Voghera, che, oltre ad aver oltraggiato la storia, ha rivitalizzato i fascisti locali, le cui conseguenze sono oggi sotto gli occhi di tutti.

L’unica mossa saggia per riportare il clima politico su un piano democratico resta quella di togliere la targa, per questo motivo ci appelliamo al Sindaco di Voghera, Carlo Barbieri, al Presidente del Consiglio Comunale Nicola Affronti, alla Giunta e a tutti i Consiglieri di maggioranza che si sono astenuti nella votazione in Consiglio Comunale sulla questione della rimozione della targa stessa: isoliamo i violenti e soprattutto le loro idee, pericolose per la nostra amata Democrazia che si palesano in queste settimane con azioni barbare e violente.

E’ molto facile distruggere una stele, si è visto, ma qui sta la differenza tra la nostra concezione di Democrazia e la loro mancanza di rispetto verso ogni principio costituzionale, noi mai ci sogneremmo di fare una mossa tanto becera, per questi neo-fascisti risulta invece essere il massimo dell’azione.

Non ci resta che condannare ancora una volta, senza appello, ogni vile attacco squadrista che è stato compiuto in queste ultime settimane nella nostra Provincia, dare la nostra solidarietà ai compagni ed amici di Pavia e dire che la nostra vigilanza democratica resta alta e che nessuno di noi si farà mai intimidire da queste barbarie.

GC Voghera, Giovani di Sinistra Voghera.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.