Comunicato sul processo del 4 novembre

Giovedì 4 novembre si terrà a Pavia un’udienza del processo contro 4 neonazisti, già giudicati responsabili dell’attacco al Centro Sociale Barattolo del 28 marzo 2003. I 4 estremisti di destra, appartenenti al “partito” Forza Nuova e alla “associazione” Veneto Fronte Skinheads, sono sotto accusa per aver assaltato e gravemente danneggiato nella stessa occasione l’auto su cui si trovavano due iscritti ai Giovani Comunisti di Pavia, sfondando i finestrini nel tentativo di estrarre i due compagni dal veicolo. Molti nostri concittadini hanno visto l’auto semisfasciata in Piazza Vittoria il giorno successivo ai fatti, esposta alla città per mostrare la violenza squadrista contro cose e persone messa in atto dai gruppi neofascisti della provincia di Pavia. Sicuri di esprimere l’opinione di tutti i pavesi democratici, chiediamo una punizione esemplare per i responsabili del gesto vigliacco contro i nostri compagni e chiediamo a chiunque desideri esprimere la sua solidarietà di farlo partecipando alla “manifestazione contro la guerra e contro il fascismo” che, insieme a numerose altre forze antifasciste, abbiamo indetto per la mattina del 4 novembre (ci troviamo alle ore 8:30 in piazza Vittoria, per concludere l’iniziativa in piazza del Tribunale contemporaneamente all’udienza del processo, a cui chi lo desidera potrà assistere in aula come pubblico). Abbiamo deciso di convocare simbolicamente una manifestazione per il 4 novembre perché riteniamo che i festeggiamenti ufficiali di quel giorno, carichi di significati nazionalisti e militaristi, siano in grave contraddizione con i sentimenti di pace, di antifascismo e di solidarietà verso tutti i popoli che ci sono propri.

Giovani Comunisti Pavia

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.