Dopo il 4 novembre, parte la Rete28Aprile a Pavia

Sabato 4 novembre si terrà a Roma la manifestazione nazionale contro la precarietà. Questo corteo, a cui hanno dato la propria adesione numerose forze della sinistra politica, sindacale, studentesca e di movimento, rivendicherà:

  • l’abolizione della legge 30 che ha aggravato la precarietà lavorativa introdotta dal pacchetto Treu;
  • l’abolizione della legge razzista Bossi-Fini ed una nuova politica sull’immigrazione;
  • l’abolizione delle controriforme scolastiche ed universitarie volute da Letizia Moratti;
  • una nuova politica di welfare, per garantire diritti, salute, istruzione, sanità ai ceti meno abbienti, ai giovani, ai pensionati.

Ci sembra che questi siano contenuti a cui il nostro sindacato, la CGIL, avrebbe dovuto dare il suo pieno appoggio. Purtroppo così non è stato: ci sono stati tentennamenti, distinguo, e alla fine una vera e propria retromarcia.

È proprio per superare questi limiti della nostra organizzazione sindacale che abbiamo costituito la Rete28Aprile, una nuova sinistra sindacale che si batte coerentemente per una CGIL veramente combattiva e schierata sempre e comunque dalla parte dei lavoratori.

Per questa ragione lanciamo un incontro aperto a tutti gli attivisti, i delegati, gli iscritti, per costruire anche a Pavia la Rete28Aprile in CGIL, martedì 7 novembre alle ore 18 presso la Camera del Lavoro di Pavia. Crediamo proprio che ce ne sia un gran bisogno.

Francesco Anfossi, direttivo provinciale CGIL
Laura Beretta, iscritta FLC-CGIL
Orietta Piazza, RSU Camera di Commercio (FP-CGIL)
Massimo Reali, RSU scuola (FLC-CGIL)
Pierugo Sorbo, iscritto FLAI-CGIL
Mauro Vanetti, direttivo provinciale NIdiL-CGIL
Alessandro Villari, iscritto NIdiL-CGIL

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.