Giù le mani dall’acqua pubblica!

Cara cittadina, caro cittadino,

L’attuale giunta comunale nella seduta del 17 Settembre ha deciso di confermare il bando per l’assegnazione del servizio di erogazione dell’acqua pubblica a un gestore privato (in linea con le decisioni della passata amministrazione). Lo scenario che si apre è il seguente: da una parte avremo un’impresa privata che gestirà l’erogazione, unica componente che permette un guadagno dal servizio, dall’altra una società pubblica (ASM) su cui ricadranno i costi di gestione e manutenzione della rete idrica. Traduzione?

Doppia truffa per i contribuenti che non solo continueranno a pagare i costi di gestione dell’impianto idrico ma si vedranno inevitabilmente aumentare il costo delle bollette.

Del resto questa è la regola che si nasconde dietro ad ogni privatizzazione: Privatizzare i profitti e socializzazione dei costi!
Esperienze di questo genere si sono già verificate, eclatante è il caso del comune di Arezzo dove gli aumenti in bolletta hanno toccato il 300%.

Privatizzare l’erogazione dell’acqua è un vero e prorpio crimine per tutta la collettività su cui graveranno pesanti ripercussioni:
Chi non avrà i soldi per pagare la bolletta? Si vedrà tagliato il servizio esattamente come avviene per la luce o il gas. Peccato che l’acqua è indispensabile per la sospravvivenza dell’essere umano.

Chi garantirà gli attuali posti di lavoro una volta che il nuovo gestore vincerà il bando? Nessuno!

Chi garantirà gli attuali standar di qualità dell’acqua? Nessuno!

Vogliamo che il bene pubblico per eccellenza venga consegnato nelle mani di un consiglio di amministrazione il cui unico obiettivo è il profitto economico? Noi non ci stiamo!

Aiutaci ad organizzare una campagna cittadina in difesa dell’acqua pubblica.

acqua_rotondo.jpg

Contattaci:
Giulia 340-8212205-Sergio 3382329974

Vota la Lista Comunista!

Rifondazione comunista-Comunisti Italiani

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.