Il Forum Sociale di Vigevano e della Lomellina contesta il ministro Giovanardi

Nel pomeriggio di domenica 6 aprile 2003 il Forum Sociale di Vigevano e della Lomellina, in cui sono attivi anche i compagni dei Giovani Comunisti, ha contestato il ministro Carlo Giovanardi, presente a Vigevano per un convegno.
Nel pomeriggio di oggi (domenica 6 aprile 2003) un gruppo di circa trenta pacifisti ha contestato il ministro Carlo Giovanardi, presente a Vigevano (Pavia) per un convegno.
I pacifisti, organizzati dal Forum Sociale di Vigevano e Lomellina, si sono presentati davanti al Palazzo Municipale, sede del convegno, e con fischi, slogan e cartelli hanno protestato per la presenza in città del ministro Giovanardi, membro di un governo guerrafondaio, e per le sue frasi di giustificazione dell’operato delle forze dell’ordine all’ospedale San Paolo di Milano dopo l’uccisione di Davide Cesare da parte di tre fascisti.
I pacifisti volevano consegnare al ministro un grande biglietto d’aereo per “un viaggio di sola andata per Baghdad per il ministro Carlo Giovanardi e per tutto il governo Berlusconi”. Le forze dell’ordine hanno impedito ai manifestanti di raggiungere il ministro mentre usciva dalla sede del convegno, ma i pacifisti sono riusciti comunque a far sentire la loro voce e l’esponente del governo se ne andato coperto di fischi e da grida di “vergogna” e “guerrafondaio”.
In questo modo i manifestanti hanno voluto ribadire ancora una volta il loro no alla guerra in Iraq e denunciare le complicità del governo Berlusconi in un conflitto illegale e pericoloso per tutta l’umanità.

Forum Sociale di Vigevano e della Lomellina

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.