La CGIL ricorda gli scioperi del ’43

Manifestazione nazionale sabato pomeriggio a Genova per ricordare i 60 anni dagli scioperi contro il fascismo del marzo e aprile 1943. Erano anni di guerra e di fame, con i panifici assediati dai cittadini in coda e con gli operai a chiedere aumenti salariali. Soprattutto erano le agitazioni che anticiparono la Resistenza. Nel marzo e aprile del 1943 incrociarono le braccia nel triangolo industriale mezzo milione di persone. A Genova furono protagoniste le 1.200 operaie della Manifattura Tabacchi di Sestri: chiedevano salari adeguati, perchè quelli ricevuti erano da fame. In sette finirono agli arresti, era il 26 marzo. Nei giorni successivi scesero in strada con scioperi spontanei i metalmeccanici della Breda di Milano e della Fiat di Torino. E a novembre l’agitazione coinvolse gli stabilimenti militari genovesi, fabbriche in cui lo sciopero poteva costare la partenza immediata per il fronte. Nel ’44 and; peggio: 1.240 operai genovesi finirono deportati in Germania durante la mobilitazione e in pochi tornarono.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.