Nuove adesioni all’appello antifascista

Non sapevamo che il nostro sito prevedesse una lunghezza massima per gli articoli. Ora l’abbiamo scoperto. I messaggi di solidarietà arrivati al nostro appello antifascista sono così numerosi che ci costringono a spezzare in due la lista. Ecco la seconda parte:

  • FalceMartello di Napoli:
    Ancora una volta i cani da guardia del capitalismo hanno aggredito il settore piùcosciente dei Giovani pavesi.
    Vi esprimiamo tutta la nostra solidarietà militante forti del comune impegno percancellare dalla storia la canaglia fascista e il sistema che li finanzia e liprotegge.
    Contro il fascismo non un passo indietro!
    i compagni di Falcemartello di Napoli
  • Giuseppe De Cristoforo primo coordinatore nazionale dei Giovani Comunisti e ora segretario del PRC di Napoli
  • il collettivo donne autorganizzate di Bologna:
    il collettivo donne autorganizzate dell’università di bologna esprime solidarietà aicompagni-e di pavia in seguito all’ ennesima aggressione fascista che vi ha colpitinello stesso giorno degli scontri di milano e dell’ anniversario della morte diFrancesco Lorusso.
    ribadiamo la necessità della lotta antifascista e denunciamo la vergognosacomplicità delle forze dell’ordine.
    DARIO E LELE LIBERI!
    LIBERI TUTTI E TUTTE!
  • Stefano Pol dei GC di Udine:
    Cari compagni aderisco all’appello promosso da www.marxismo.net in solidarietà alcompagno Mauro Vanetti vittima dell’ennesima grave minaccia da parte dei solitirottami fascisti, teste vuote, comandate da noti nazisti in doppio petto.
    Alla faccia della tanto nominata costituzione che impedirebbe la ricostituzione dipartiti e movimenti fascisti, questi rigurgiti fallimentari della storia sipresentano alle elezioni al fianco di Berlusconi che li legittima apertamente.
    Non è la prima volta e continuerà ad accadere. E’ necessario una risposta unitaria e forte della sinistra e del movimento operaioche, invece di perdersi in ambiguità prese di distanza o bislacche teorie su oppostiestremismi da isolare, recuperi i valori proletari e rivoluzionari della Resistenzasostenendo ed organizzando le risposte politiche più adeguate per stroncare sulnascere questi rigurgiti che si fanno ogni giorno più pericolosi.
    Un saluto a pugno chiuso al compagno Mauro e a tutti i giovani comunisti pavesi.
    Stefano Pol,
    GC Udine
    Comitato politico regionale Friuli Venezia-Giulia
  • Rosalba del PRC di Dolgari (NU):
    Vorrei esprimere tutto lo sdegno e la riprovazione per quanto è accaduto ai compagni di Pavia. Sono una compagna sarda, e sono veramente stufa di vivere in un paese così. Vi trasmetto tutta la mia solidarietà, e la rabbia che provo per tutto ciò che sta accadendo ètanta. Non arrendiamoci: andiamo avanti per la nostra strada: dobbiamo e vogliamo ancora lottare affinché questo stato di cose si sgretoli.
    Ciao, Rosalba – circolo della Rifondazione Comunista di Dorgali(Nu)
  • Maddalena Botta:
    ciao
    scrivo per firmare l’appello di solidarietà a seguito dell’aggressione neofascista ai danni di Mauro Vanetti.
    speriamo che dando risonanza al fatto terribile si ottenga un qualche supporto anche delle forze dell’ordine…
    Maddalena Botta
  • Marco Beccari:
    Solidarietà agli aggrediti. Ma penso che la solidarietà vada anche data ai compagniarrestati in seguito agli scontri a Milano provocati dagli apparati repressivi delloStato, che hanno brutalmente aggredito i compagni che volevano bloccare la sfilatadei neofascisti, ormai completamente sdoganati sia dal governo che dall’opposizione.
    Marco Beccari
  • Luca Russo segretario del PRC di Licata (AG) insieme a tutto il circolo
  • Manlio Fiore coordinatore dei Giovani Comunisti di Agrigento
  • Giuseppe Quaranta della segreteria provinciale del PRC di Bologna:
    Massima solidarietà.
    Giuseppe Quaranta
    segreteria provinciale Prc – Bologna
  • Andrea Tamiso del PRC di Vercelli:
    Cari compagni,
    da iscritto al PRC della città di Vercelli esprimo la mia solidarietà ai compagni vittima della sempre crescente vigliaccheria fascista. Anche noi stiamo ultimamente avendo di questi problemi, anche se non portati a conseguenze tanto estreme.
    Essendo in contatto con i GC di Vercelli e con vari Centri Sociali, assicuro fin da ora l’impegno nel promuovere una eventuale manifestazione a Pavia contro questi personaggi.
    Hasta la victoria
    Andrea Tamiso
    PRC Vercelli
  • Velio Ortu segretario regionale del PRC della Sardegna
  • Emanuele Pusceddu coordinatore regionale dei Giovani Comunisti della Sardegna
  • Mattia Marras dell’Esecutivo Federale dei Giovani Comunisti di Cagliari
  • Vanessa Nadalutti per i Giovani Comunisti di Cividale del Friuli (UD):
    Esprimo massima solidarietà ai compagni di Pavia per l’aggressione subita e l’invitoa continuare ancora più decisamente nel proprio lavoro politico di radicamento esensibilizzazione tra gli studenti e i lavoratori: solo conquistando il consenso deigiovani e dei lavoratori alla lotta per l’abbattimento del capitalismo porremo finealle vili aggressioni dei servi del padronato!!!
    Avanti con la lotta compagni!!!
    Saluti fraterni,
    Vanessa Nadalutti
    Giovani Comunisti del circolo Prc di Cividale del Friuli
  • Beppe Lania del PRC di Sesto S. Giovanni:
    Esprimo la mia solidarietà antifascista e sottoscrivo il vostro appello di denuncia.
    L’aggressione del coordinatore dei Gc di Pavia e della compagna, è un atto vile portato avanti da dei criminali, già noti per le loro azioni di matrice fascista.
    Non sarete soli nella battaglia contro il fascismo e, più in generale, contro il sistema sociale che li ha creati.
    Saluti comunisti.
    Beppe Lania
    (circolo Prc Sesto San Giovanni)
    (Rsu Ipercoop Sesto San Giovanni)
  • Fabrizio M. dei GC di Bologna
  • i Giovani Comunisti del circolo “Berlinguer” di Fonte Ostiense a Roma
  • il PRC e i Giovani Comunisti di Argelato-Funo (BO):
    Esprimiamo la totale solidarietà ai compagni aggrediti di Pavia.Purtroppo, atti simili accadono sempre più spesso anche qui in provincia di Bologna.
    Da circa 4 anni a questa parte si è formato un gruppo attivo di squadristi (fascistifacenti parte di forza nuova) che compiono atti vandalici ai monumenti partigiani,sedi di partito e aggrediscono sistematicamente i militanti di sinistra e inparticolare di Rifondazione Comunista.
    Compagni l’unica soluzione è RESISTERE e continuare a denunciare questi episodi,affinche tutti ne siano a conoscenza.
    ORA E SEMPRE RESISTENZA!!!
    Circolo PRC Argelato-Funo (Bologna)
    Giovani Comunisti Argelato-Funo
  • Ardito Primiano per il PRC di Torremaggiore (FG):
    Cari compagni, esprimo tutta la mia solidarietà, e del circolo, sui fatti accaduti nel vostro paese e per lo più al vostro coordinatore e compagne/i.
    Questa aggressione è solo l’ultima per ordine di tempo, ma la cosa che più mi/ci spaventa è che questi gruppi faranno parte (non lo spero) di un futuro governo!!
    Compagni l’unica cosa che ci resta da fare in questo momento è mandare a casa quella maledetta persona con tutto il suo governo.
    A Pugno chiuso
    circolo “M. Faienza” Torremaggiore Fg
    Ardito Primiano
  • Patrizia del PRC di Assago:
    Questa è la dimostrazione, se ce n’era bisogno, che i pericolosi non sono i comunisti.
    D’altronde se qualcuno li legittima dandogli un posto in Parlamento o oscurando leloro manifestazioni a passo d’oca con il saluto romano e gli slogan nazisti,risultano solo dei bravi ragazzi un po’ esuberanti, i violenti sono sempre icomunisti!
    Pavia non è nuova a queste aggressioni, spesso sentiamo di queste situazioni estreme.
    Le altre forze politiche “democratiche” cosa fanno?
    Stanno a guardare o prendono posizione?
    Siamo vicini ai compagni che hanno subito questa aggressione infame.
    Tenete duro!
    La resistenza non è finita mai!!!
    Patrizia
    circolo R. Luxemburg – Assago
  • Cristina Stevanoni e G.Battista Novello Paglianti da Verona:
    Da Verona, chiediamo che questi ricorrenti pestaggi abbiano termine,finalmente, ben sapendo che il fascismo scorre abbondante e mai interrottonelle vene del nostro paese.
    Cristina Stevanoni
    G.Battista Novello Paglianti
    docenti universitari
  • Andrea Iorio da Caserta e da Bologna:
    Cari Compagni,
    vi esprimo la mia più calda e generosa solidarietà, anche se comunicarvelo tramite mail è abbastanza difficile. Se fossi al vostro fianco vi darei un forte abbraccio e vi inciterei a tenere duro. Io sono Andrea un compagno di Caserta che per motivi di lavoro sta a Bologna, cosi’ come tanti meridionali. Vi volevo raccontare che prima di partire per Bologna ho sempre fatto attività militante tra Napoli e Caserta, ed in un contesto estremamente difficile come quello napoletano ho imparato cosa sono davvero i fascisti: la feccia più schifosa della società. Anche a Napoli hanno cominciato a rialzare la testa ed hanno organizzato delle sedicenti liste di disoccupati organizzati. La verità è che invece di lottare per il lavoro questi infami fanno le peggiori schifezze. Qualche tempo fa la magistratura scopri’ che questi fascisti si erano messi daccordo con la camorra per “vendere” i posti di lavoro ai disoccupati, e guadagnarci su.
    Ma anche più su fanno altrettanto schifo. Basti pensare che Fiore di Forza Nuova è un miliardario con le mani in pasta negli affari più diversi, legali e non.
    QUESTI INFAMI NON CI FANNO PAURA!!
    LORO SONO I CANI DA GUARDIA DEI PADRONI, DEI VILI FORTI CON I DEBOLI, E ZERBINI CON I POTENTI!!
    NOI LOTTIAMO PER RIDARE IL SORRISO ALLA VITA DI TUTTI!!!
  • Osman dell’ANPI di Piacenza:
    Cari compagni, sono iscritto all’ A.N.P.I di Piacenza, vengo spesso aPavia e mi rendo conto che la tensione è altissima ma anche a Piacenzaviviamo una dura e triste realtà. Sono sempre più frequenti presidi inpiazza con svastiche e celtiche !!
    Vi esprimo la mia solidarietà più totale e se vi interessa vi terrò al corrente delle iniziative A.N.P.I di Piacenza !!!!! Un saluto!!!!!
  • Alessandro Lobina per i Giovani Comunisti di Trento:
    Vi esprimo a nome mio e dei giovani comunisti di trento la nostra più profonda solidarietà.
    Speriamo di risentirci per eventi migliori
    Saluti comunisti
    Alessandro Lobina
  • Andrea:
    E’ un (ma la lista é lunga) episodio vergognoso! Solidarietà ai compagni attaccatidai questi nemici della libertà. Ma vorrei aggiungere ke é altrettanto vergognoso kei mass media nn si occupino di tali avvenimenti, enfatizzando e strumentalizzando,al contrario, qualunque atto o parola giunga dall’ala radicale di sinistra. Ed éper questo ke é arrivato il momento, credo, di sensibilizzare l’opinione pubblica(nn solo i compagni) del pericolo a cui la cosiddetta “Casa delle Libertà” staesponendo questo Paese! E’ alquanto strano ke atti di pura delinquenza diproveninenza fascista e nazista siano trattati con totale indifferenza, mentre se unFerrando o kikkessia parla di resistenza irakena (e nn di giustificazione deiterroristi, come é stato propagandato dalla stampa) viene bollato comeimpresentabile o , addirittura, come un mostro!Penso, dunque, ke ciascuno di noi, a partire dalle segreterie cittadine fino allasede nazionale del Prc,debba rompere i coglioni agli organi di stampa e televisione,perké quetsto marciume,legittimato da Belusconi, abbia il 9 e 10 Aprile un soloepilogo: la disfatta.
  • Simone dei Giovani Comunisti di Roma:
    Salve,
    sono un militante dei Giovani Comunisti del circolo Rigoberta Menchù di Roma.
    Holetto dell’aggressione che hanno subito alcuni vostri membri e vi esprimo tutta lamia solidarietà : ho avuto per un anno la ragazza a Verona e conosco bene il VFS ela merda varia che lo contraddistingue. Mi fà rabbia che un fatto così sia passatosotto silenzio quando invece la Fiamma viene lodata per aver sfilato pacificamente aMilano.
    Un saluto a pugno chiuso,
    Simone
  • Enrico Gribaudi del PRC di Beinasco (TO):
    Solidarietà ai due militanti dei Giovani Comunisti dal Circolo “G.Ferrero” diBeinasco (T0).
    Il tesoriere Enrico Gribaudi
  • skawalker:
    massima solidarietà ai compagni aggrediti a Pavia. Vivere in certe cittàormai è difficilissimo, quasi impossibile, e paradossale che dobbiamo stareattenti a girare per strada mentre dovrebbero essere quei BASTARDI FASCISTI a guardarsi le spalle! hasta la victoria siempre
  • il circolo universitario PRC di Napoli:
    Noi compagni del circolo universitario del PRC di Napoli esprimiamo la nostrapiena solidarietà al compagno Vanetti e alla compagna vittime di una vileaggressione fascista.
    Hasta la victoria siempre!
    Circolo Università PRC – Napoli
  • i Giovani Comunisti di Imola:
    I Giovani comunisti di Imola vogliono esprimere la loro più viva solidarietà per lavile aggressione nazi-fascista subita dai compagni pavesi.
    Saluti rebeldi,
    Il coordinamento dei gc di Imola
  • Giovanni Savino per i Giovani Comunisti di Aversa (NA):
    Cari compagni,
    sono appena tornato dalla riunione dei Giovani Comunisti del circolo (Che Guevara diAversa) a cui sono iscritto,che sottoscrivono l’appello.
    A pugno chiuso,
    Giovanni
  • Alessandro Ena:
    cari compagni,
    il grave avvenimento che vi ha visto coinvolti amareggia e questa rabbia, questo dolore dobbiamo ributtarglieli addosso (merda sulle merde); non parlo di spedizioni punitive ma di dimostrazioni di forza e compattezza, per manifestazioni con questo fine contate su di me.
    P.S.: questi avvenimenti dimostrano quanto sia necessario il vostro/nostro impegno, grazie.
    lo schiaffo dato a uno di noi è uno schiaffo dato a tutti noi, a tutto il popolo.
  • Stefano Maggiolo del PRC di Savona:
    Esprimo la mia piu’ totale solidarieta’ alla compagna ai compagni gc aggrediti da queste bestie della ft.Costoro non dovrebbero avere “diritto di cittatinanza” nella nostra vita pubblico-politica e tra l’ altro l’ accoltellamento e’ una delle forme piu’ vili di aggressione. ma si sa questi “esseri penosi” sono quel che sono, figli e nipoti del loro passato ma anche di tanta arroganza e scarsa memoria della storiache in generale colpisce la nostra generazione.
    UN ABBBBRRRRACCCCCIOOOO grande grande. Non arrendetevi
    Stefano Maggiolo – Prc fed. Savona
  • Gianfranco Massa da Maddaloni (CE):
    Caro Mauro tutta la solidarietà che meriti da un compagno di Maddaloni.
    Un’abbraccio Gianfranco Massa
  • Flavio Ghisi da Milano:
    esprimo piena solidarietà ai 2 compagni, aggrediti dai fascisti. vergognavergogna vergogna a chi cerca di riabilitare questi schifosi.
    inoltre mi chiedo, se la digos sapeva sin dal 3 marzo che ci poteva esserela possibilità di incidenti durante la manifestazione vergognosamenteautorizzata dal ns “caro” sindaco, perchè non ha fatto niente x fermarliquesti altri stronzi??? perchè sui giornali non se ne parla più??? speriamodi mandarli a casa a suon di…….voti. HASTA LA VICTORIA SIEMPRE!!!
    FLAVIO
  • Alyosha Metella della segreteria provinciale del PRC di Trento:
    Aderisco all’appello e invio la mia solidarietà antifascista ai compagni aggrediti.
    NO PASARAN!!!
    Alyosha Matella, Segreteria Provinciale PRC Trento
  • Cristian Nobili per il Comitato Centrale di Progetto Comunista – Rifondare l’Opposizione dei Lavoratori:
    Cari compagni,
    a nome di “Progetto Comunista – Rifondare l’Opposizione dei Lavoratori” vi esprimo la massima solidarietà militante per l’aggressione subita dai compagni di Pavia.
    Non vogliamo dilungare molto questo messaggio: riteniamo che aggressioni come questa sono uno dei tanti risultati di una assenza di una reale politica antifascista da parte delle forze di sinistra e comuniste, come hanno dimostrato anche i fatti di sabato a Milano.
    Auspichiamo che i compagni aggrediti non si diano per vinti, che riprendano subito e con forza la lotta politica antifascista, per la costruzione di una alternativa di società. Riteniamo che sia utile eventualmente proporre un corteo antifascista o analoga mobilitazione a Pavia nelle prossime settimane.
    Un caro saluto a pugno chiuso.
    Cristian Nobili (comitato centrale “Progetto Comunista – Rifondare l’Opposizione dei Lavoratori”)
  • Manuela Ausilio:
    Quello che sta accadendo è vergognoso e indegno d’un paese che s’è liberato grazie al sacrificio di centinaia di migliaia di eroi partigiani.
    Ma ancora più vergognoso e indegno sono forze politiche cosiddette “di sinistra” se non addirittura di “sinistra radicale” che lasciano fare.Solidarietà con i compagni aggrediti.
    Anticapitalista e antifascista sempre
    Manuela
  • i Giovani Comunisti di Brescia:
    I Giovani Comunisti di Brescia esprimono totale solidarietà alla compagna e al compagno di Pavia che hanno subito il vergognoso attacco neonazista, conoscendo perfettamente la crescente presenza delle nuove destre che anche a Brescia oramai prolifera e il pericolo che ne deriva. Esprimiamo inoltre estrema preoccupazione per il silenzio assoluto nel quale la grande informazione relega questo tipo di attacchi consentendone di fatto il moltiplicarsi.
  • Francesco Perbellini da Verona
  • il circolo PRC “Camilla Ravera” di Roma
  • Paolo il bresciano (detto socc’ Marisa), ma da Bologna:
    per adesso posso solo mandarvi un forte abbraccio, di solidarietà, ma soprattutto di stima per il lavoro di tutti voi!!!
    oh, gnari…tenete duro!
    PaoloBS
  • Carlo Corbellari da Verona:
    cari compagni la mia personale solidarietà e sicuramente di altri compagni veronesi, non appena divulgherò questa mail.a verona da sempe l’estrema destra è di casa protetta dalla curia e dalle forze politiche che stanno zitte ogni qualvolta succedono fatti di questo tipo.ricorderete i fatti dell’estate scorsa quando 30 nazisti assalirono 5 compagni di un csoa, ferendone quasi mortalmente 2, il tentativo d’incendio dello stesso csoa, l’aggressione da parte di un nazista a un compagno in motorino e la lista è lunga solo per parlare di quest’ultimo anno…non mollare mai organizzarsi sul territorio e capillarmente stare tra le gente e spiegare tutto ciò con volantinaggi e attacchinaggi…aprire gli spazi sociali per sensibilizzare della necessità di emarginare il fascismo..è dura ma ce la faremo…hasta siempre
    un comunista
    ciao a tutti carlo
  • Alessandro Riatti per FalceMartello Liguria:
    Ciao Mauro,
    ti esprimo la totale solidarietà da parte dei compagni diGenova e Savona per la vile aggressione che avetesubito. Spero che riuscirete ad utilizzare questoattacco subito per rafforzare il marxismo e lenostre ragioni antifasciste e anticapitaliste nelmovimento operaio e fra i giovani pavesi.
    Sono sicuro che, al di là della rabbia provocata da unatto del genere, siate ancora più determinati nellanostra battaglia politica che una volta vittoriosaspazzerà via tali carogne fasciste una volta pertutte.
    Un abbraccio dai compagni liguri
    saluti bolscevichi
  • Luca Lucarelli dei Giovani Comunisti di Como:
    continuiamo con convinzione ad opporci ai vecchi e ai nuovi fascismi.
    massima solidarietà e vicinanza ai compagni aggrediti.
    saluti fraterni
    Luca Lucarelli – GC Como
  • Andrea Catarci segretario del circolo PRC “Garbatella Tormarancia Municipio Roma XI”
  • Felicita Ratti del Coordinamento Federale dei Giovani Comunisti di Modena
  • Marco da Verona:
    La mia più totale solidarietà ai compagni pavesi. Sono veneto e di Verona, quindi vi capisco benissimo. Quei nazi di merda sono assidui frequentatori della curva del Verona Hellas e sono amici dei vostri conterranei. Speriamo di ricacciarli nelle fogne il 9 aprile. Ciao e resistete. Marco
  • il circolo PRC “F. Babusci” di Monterotondo (RM)
  • Sandro Pollini del PRC di Firenze, membro onorario dei GC di Pavia
  • Paolo Andreoli consigliere provinciale del PRC a Verona
  • Gabriele Dasso da Pavia:
    Caro Mauro,
    scusa ma ho letto solo oggi l’e-mail, quindi ho saputo solo ora. Voglio esprimervitutta la mia solidarietà per l’aggressione subita, purtoppo per i fascisti laviolenza è l’unico linguaggio, anche perché le loro posizioni non sono difendibilicon altri argomenti…
    Gabriele Dasso
  • Marco Bonfigli
  • i Giovani Comunisti di Forlì:
    Esprimiamo la nostra solidarietà militante ai compagni di Pavia aggrediti dai servidel sistema.
    Al compagno Mauro Vanetti e alla compagna aggrediti va il nostro abbraccio.
    Rispediamo nella pattumiera della storia il fascismo e il sistema capitalista che logenera.
    GIOVANI COMUNISTI/E DI FORLì
  • Gabriella Pintacuda della Direzione Provinciale dei DS di Como:
    sottoscrivo pienamente appello di solidarieta’ nei confronti dei giovani comunistidi pavia sperando che questi gravissimi episodi di violenza politica e di teppismooragnizzato targato destra vengano al piu presto definitivamente fermati
    gabriella pintacuda
    ( membro direzione provinciale democratici di sinistra Como)
  • Djordje Sredanovic del PRC di Bologna:
    Massima solidarietà ai compagni aggrediti, e spero che questi picchiatori fascisti che portano indegnamente il nome di skinhead vengano percepiti per il pericolo che sono. Che gruppetti fascisti come questo non ci fermino mai: la classe operaia deve togliere ogni spazio d’azione alla feccia della reazione.
    Djordje Sredanovic – PRC Bologna
  • Mauro Madini:
    Esprimo tutta la mia solidarietà ai compagni vittime delle prepotenze dei soliti noti.
  • Andrea Berri da Verona:
    rimandimo nelle fogne i nazi-fascisti!
    esprimo solidarietà ai compagni di Pavia aggrediti dai neoalleati di Berluskoni.
    Andrea Berri Verona
  • Fortunato Lania del Comitato Politico Federale del PRC di Milano:
    Mi associo al lungo elenco di messaggi di solidarietà che avete ricevuto. Laviolenza che avete subito deve servire ad aprire gli occhi a molti compagni: serveuno scatto da parte di tutti noi perché si rilanci il lavoro di radicamento deicomunisti nei luoghi di lavoro, nelle organizzazioni sindacali, nei quartieripopolari, nelle scuole, ecc. Questo è il modo migliore per isolare la fecciafascista!
    Fortunato Lania – (direttivo provinciale prc fed. milano)
  • Luca Raineri dei Giovani Comunisti di Bergamo:
    ciao.
    esprimo tutta la mia solidarietà ai compagni aggrediti, per l’ennesima volta, daquesti rifiuti della storia che negli ultimi anni stanno pericolosamente rialzandola testa: è evidente che si sentono in qualche modo coperti, garantiti e sdoganati.Sono episodi gravissimi, inimmaginabili fino a qualche anno fa e tuttora impensabiliin moltissime città d’Italia. Eppure è sotto gli occhi di tutti che il fenomeno sista estendendo nel nord Italia, recentemente a Bergamo, Brescia, Milano e Varese, eche la culla, il territorio di gestazione e di coltura di questa infezione è quasisempre la provincia di Pavia. Non permettiamo che Pavia diventi il loro laboratorioe un modello da seguire per altre realtà e altri contesti: il problema va affrontatoalla radice, che a quanto pare ha la sfortuna di essere il nostro territorio:combattiamolo con determinazione. Per questo sottoscrivo in pieno l’appello antifascista dei GC di Pavia, e mi auguro una decsiarisposta democratica, ferma e irremovibile, che passi attraverso la presa dicoscienza da parte di tutta la cittadinanza democratica di questa deriva inquietanteche ostenta sprezzantemente sempre più sicurezza.
    Luca Raineri
    iscritto ai Giovani Comunisti di Bergamo
    e al Laboratorio Camminare Domandando a Pavia
  • Nazzarena Gilberti:
    Ci si perde nel vespaio dell’informazione… macchine bruciate, vetrinerotte…l’impressione è quella di una guerra. Il 99% dell’informazione è stataassorbita da questi fatti e la notizia dell’aggressione è stata rilegata in unospazio marginale cosicchè per la maggior parte delle persone è scivolata via come senulla fosse successo.
    Nn per me. Trovo vergognoso e scandaloso che fatti del genere possano succedere epoi ancora più scandaloso che nn venga messo nessun accento per stigmatizzaredefinitivamente questi avvenimenti.
    Le mie idee politiche effettivamente sono alquanto in ridefinizione in questoperiodo e veramente nn so più da che parte guardare, quindi nn sono una militantedel vostro partito ma semplicemente una persona come tante con le idee confuse chesi ritrova a leggere di questi avvenimenti e che si chiede veramente dove stiamoandando, che si dice che davvero le cose devono cambiare in una direzione che perora si fa fatica ad intravedere.
    Esprimo la mia solidarietà al coordinatore dei Giovani Comunisti di Pavia, sperandoche questo possa servire a cambiare qualcosa, a sentirci uniti tutti insieme controla violenza indipendentemente dalla chiarezza delle idee politiche di ognuno. Questifatti sono da condannare con tutta la nostra forza e mi spiace che ci siano tantepersone che nn si accorgono nemmeno che succedono o che se ne accorgono e fannofinta di niente. Dico la verità, un pò come capitava a me nn molto tempo fa, ma oraho deciso di dire basta, ho capito che è necessario dire basta, che nn si può farefinta di niente, che l’indifferenza uccide!
    Nazzarena.
  • Manlio Fiore per il Coordinamento Federale dei Giovani Comunisti di Agrigento:
    solidarietà da parte del coord. dei giovani comunisti di agrigento e di tutta latendenza falcemartello della prov. di agrigento, viene espressa al compagno MauroVanetti e alla compagna che sabato 11 marzo hanno subito un’aggressione da parte di ungruppo neonazista della fiamma tricolore.
    vi siamo vicini!
    manlio fiore
  • skin dalla provincia di Pavia:
    ciao mauro, non mollare!!!!resistere non è un dovere ma una necessità
    skin
  • F. Figini:
    Hola!
    Ormai sono sempre più frequenti aggressioni di questo tipo e oggi più chemai l’unico fascista buono è il fascista morto!
    Hasta siempre
  • Alberto Albertini
  • Maria Ornella Serpa del Coordinamento per la Difesa delle Persone Prostitute:
    condivido pienamente.
    Maria Ornella Serpa
    sex worker attivista
  • il Circolo PRC di Quinzano d’Oglio (BS):
    esprimiamo la nostra totale solidarietà ai gc di pavia e sottoscriviamo l’appello.
    un abbraccio antifascista
    le compagne ed i compagni del circolo di rifondazione di quinzano d’oglio (bs)
  • i Giovani Comunisti di Sesto Fiorentino
  • Giosuè Bove per la Federazione del PRC di Caserta:
    Abbiamo approvato l’altro ieri un ordine del giorno nel comitato politicoprovinciale di Caserta che denuncia la ripresa delle attività dei gruppinazi-fascisti e pur stigmatizzando l’impostazione militare e politicamente”arretrata” della contromanifestazione di Milano, poi degenrata in scontri edevastazioni e ribadendo la scelta definitiva di modalità di lotta democratiche,pacifiche, e tese a coniugare radicalità ma anche consenso da parte delle massepopolari, ritiene preoccupante la sottovalutazione dei rischi della ripresa diqueste provocazioni, respingendo ogni strumentalizzazione da parte delle destre,complici e conniventi con i gruppi neo-fascisti.
    Alla compagna e al compagno di Pavia va la nostra piena solidarietà e il nostrosostegno militante.
    Giosuè Bove, per conto della federazione provinciale di Caserta del PRC
  • Riccardo Pes della Sinistra Giovanile di Spilimbergo (PN)
  • Luca Pezza da Milano
  • Michele Bolognesi:
    esprimo la mia solidarietà ai due GC aggerditi dai neofascisti a pavia, inparticolare al mio amico Mauro. che tutto ciò possa accadere è inaudito.
    Michele Bolognesi
  • Antonello Battaglini
  • Marco Sironi segretario della Federazione del PRC di Bergamo
  • i Giovani Comunisti di Saronno:
    Cari compagni/e sono Luigi militante dei gc di saronno oggi duranter unamanifestazione organizzata da noi e da atlantide abbiamo reso partecipe tutti deivostri eventi
    Esprimiamo massima solidarieta come circolo dei GC OTTOBRE ROSSO
    saluti comunisti & antifascisti
  • l’associazione Cittadini Insieme di Porlezza e Valli (CO):
    cari compagni di pavia, purtroppo il fascismo è duro a morire. oggi comesessant’anni fa bisogna RESISTERE. è con voi l’associazione CITTADINI INSIEME diPORLEZZA E VALLI (Como):
    UMBERTO SAVOLINI
    LILLO ARIGOSSI
    ROBERTO ISELLA
    PAOLA ROSIELLO
    JANICE ROLES
    GIOVANNI TEDESCO
    CARLO SELLE
    MARY COLOMBO
    GIUSEPPE DOLCETTI E MOGLIE
  • il collettivo Skema Libero di Ercolano:
    Siamo il collettivo Skema Libero di Ercolano (Napoli), abbiamo saputodell’aggressione che avete subito a Pavia e con questo messaggio, nonostante breve,vogliamo mostrarvi tutta la nostra solidarietà affinchè questi atti di barbarie nonaccadano più.
    Wuagliù continuate a resistere contro a sti’ fascist’ ‘e mmerd’!!!!!
    Ciao!
    Skema Libero!
  • i Giovani Comunisti di S. Canzian d’Isonzo (GO):
    Vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà ai compagni di Pavia attaccati con violenza dai nazi-skin.
    Sappiate che siamo al vostro fianco e che avete tutto il nostro appoggio perchè dovremo continuare a lottare assieme ed uniti per difendere il principio base di questa nostra “democrazia”: l’antifascismo!
    Saluti a pugno chiuso ed un abbraccio di cuore.
    GC San Canzian d’Isonzo (Gorizia).
  • i Giovani Comunisti di Boscoreale (NA):
    Giovani Comunisti Boscoreale, Periferia vesuviana Napoli
    Sottoscriviamo l’appello di solidarietà per il compagno e la compagna aggrediti daifascisti. Non un passo in dietro, mai.
    Un forte abbraccio.
  • Beppe Beni da Como:
  • Alessandro Vincenzi:
    Resto sempre più indignato da ciò che mi capita di sentire, leggere e non piùraramente di vedere; l’indifferenza che regna tra la folla e l’ignoranza chedilaga ancor oggi più che mai sempre meglio riparata da quel senso di sicurezzamaterno che l’ombra di una bandiera può dare.
    Uno sputo infame al sacrificio della resistenza, nostri nonni nostri genitoriche hanno lottato per l’identità della patria per la solidarietà per i rapportiumani e per il benessere… sul quale ci siamo brutalmente adagiati facendonesubstrato fertile per odio, egoismo, ignoranza e razzismo……ma ora mi chiedocos’è l’umanità? cos’è l’uomo?
    Episodi come quello dell’11 marzo non sono altro che lo specchio di questasocietà malata, entro cui trovano ricovero e appoggio, basti guardare lapolitica attuale che calpesta la costituzione e alla quale egregiamente eoccasionalmente si rifà; la perdita di tutti i valori che identificano un popoloe lo uniscono e ora ci ritroviamo a fare la guerra (art. 11: l’Italia ripudia laguerra…… qualcuno ha presente?) e a calar le braghe dinnanzi al “salvatore”americano, ad accettare i vergognosi altarini nonchè i cortei le manifestazionie le fanatiche minacce di tutta quella feccia che si definisce neonazista, unavergogna per il nostro paese e per la nostra bandiera inquinata e strumentalizzata.
    La mia limitata esperienza da diciottenne, la mia gioventù non può mostrarsiindifferente; con profondo disgusto e dispiacere osservo ragazzini di 14 anni omeno fieri di esibire svastiche, croci celtiche (simbolo peraltro di questocosidetto “ordine nuovo”) ignari del reato che commettono ovviamente più perloro stessi ed incapaci spesso di ritenersi responsabili e carichi di unacultura fondata, assidui inseguitori del leader, che incarna l’originale figuraaccattivante e trasgressiva.
    Una generazione di pecore la cui principale problematica vitale è chi usciràstasera dalla casa….. una generazione parassita e indifferente che vaistruita… siamo tutti responsabili!
    saluti compagni
  • Ottaviano Gianplacido delegato FIOM della Bonfiglioli Riduttori di Bologna
  • Carlo Selle
  • Evrin Galesso giovane comunista e segretario del Circolo PRC di Camponogara (VE):
    ESPRIMO LA MIA SOLIDARIETA’ MILITANTE AIALLE COMPAGNIE AGGREDITIE, DALLA FURIAFASCISTA!!
    ORA E SEMPRE MILITANZA ANTIFASCISTA!
    EVRIN GALESSO COORDINAMENTO GC DI VENEZIA, SEGRETARIO DEL CIRCOLO DI CAMPONOGARA
  • Antonio Maggio da Genova
  • la redazione di Piazza Liberazione
  • Maria Victoria Santoyo del Circolo Bolivariano Internazionale di Milano
  • Laura Spinolo da Trieste, Pavia, Chicago
  • Riccardo Verrocchi per i Giovani Comunisti e il PRC di Sulmona (AQ):
    Aderisco all’appello di solidarietà per il coordinatore dei Giovani Comunisti di Pavia. Aderisco sia a titolo personale che a nome di tutto il circolo PRC/Gc di Sulmona (AQ) convinto che l’antifascismo è uno dei nostri valori fondamentali che non deve essere assolutamente cancellato!
    Un abbraccio a tutt*!
    Riccardo Verrocchi
    coordinatore Giovani Comunisti – Sulmona (Aq)
  • Fabrizio Brigante da Lecce:
    Ciò che sta accadendo diventa sempre più preoccupante.
    Ogni giorno di più arrivano notizie, dichiarazioni che superanoqualsiasi immaginazione, logica, qualsiasi certezza sul significatodi parole sempre più abusate, snaturate, violentate, come democrazia,legalità, civiltà…
    Serpenti velenosi, oggi come negli anni prima dell’ultima guerra mondiale,alzano sempre di più la testa: dagli sfoghi nelle arene degli stadi, finalmente,grazie al loro nuovo imperatore, che li incita, gli spiana la strada, eli fa sentire onnipotenti, come lui, possono tornare indisturbati a marciareper le strade di Milano a testa alta, senza neanche più il pericolo che qualcunoli accusi di essere un pochino fuori dalla storia… oggi, nel 2006 (qualcuno anni fapensò addirittura che il 2001 sarebbe stato l’anno dell’odissea nello spazio,invece siamo ancora qui a…).
    fabrizio brigante, lecce.
  • Emiliano Listanti dei Giovani Comunisti di Terni:
    Listanti Emiliano (Dip.Oranizazione prc Terni)(Organizzazione Giovani Comunisti Terni)
    Cari compagni, ancora una volta l’ondata fascita ha colpito, questi “nuovi” fascisti, agiscono indisturbati, coperti dalle grandi ali protettive delle forze dell’ordine, che oltre a proteggere i neo fascisti avvolte agiscono assieme a loro, accoltellando compagni e bruciando i centri sociali dove persone come noi, compagni come noi cercano di creare un’alternativa a questo modello di società.
    Il nostro compito oggi dovrà essere quello di tenere alto i ricordi della Resistenza Partigiana, impedendo la presa al potere dei nuovi fascismi! senza perderci d’animo dobbiamo lottare tutti insieme in ogni parte d’Italia per sconfiggere questa ondata nera di terrore, che sia nei discorsi che nei fatti è a dir poco identica a quella del ventennio fascista!
    UN SALUTO A PUGNO CHIUSO!!!
    SALUTI ANTIFASCISTI!!!
  • Simone Stefan dei Giovani Comunisti di Venezia:
    Cari compagni,
    apprendo dal sito internet dei GC della vigliacca aggressione fascista nei confronti dei nostri compagni di Pavia.
    Questo fatto gravissimo è ancor più eloquente oggi che si cerca di dipingere un volto “pulito” all’estrema destra, raccattata e sdoganata da Berlusconi e dai suoi accoliti, e, di contro, si tacciano di impresentabilità i candidati nelle nostre liste e si accusano i movimenti popolari di fomentare la violenza.
    Pertanto esprimo la mia solidarietà ai compagni aggrediti e sottoscrivo il vostro appello.
    Saluti fraterni con pugno chiuso,
    Simone Stefan
    (membro coordinamento provinciale GC Venezia,
    capogruppo Prc consiglio della Municipalità di Lido-Pellestrina, Comune di Venezia)
  • i Giovani Comunisti di Rapolla (PZ):
    Un Fraterno abbraccio ai compagni,aggrediti da questi rifiuti della società,questi schifosi fascisti,che bisognerà al piu presto rispedire nel buio che gli spetta,nell’ombra.Pugno chiuso e lotta antifascista,Giovani Comunisti di Rapolla(PZ)
  • i Giovani Comunisti di Terni:
    I GIOVANI COMUNISTI TERNI ESPRIMONO TUTTA LA LORO SOLIDARIETÀ AI COMPAGNI AGGREDITI!
    UN SALUTO A PUGNO CHIUSO!
    antifascismo militante!
  • Flavio Cogo del Direttivo del PRC del Lido di Venezia:
    carissime/carissimi
    esprimo piena solidarietà ai compagni aggrediti dagli squadristi del ducetto Romagnoli!
    i fascisti non cambiano mai nonostante lo sdoganamento di Berlusconi che, pur di avere qualche seggio in più al palramento e al senato per la sua schifosa coalizione, è disposto a tirarsi dentro infami picchiatori e nostalgici repubblichini e nazisti!
    Flavio Cogo
    direttivo PRC Lido Venezia
  • Marco Scolese coordinatore dei Giovani Comunisti di Treviso:
    questo il nostro messaggio di solidarietà, che ci vede particolarmente sensibili dopo le ultime vicende trevigiane dove la nostra sede è stata sfondata (la sesta volta in 2 anni!). non abbiamo prove che confermino chi sono gli autori ma è ovviamente una contestazione politica verso di noi.
    …e non è bello sentirsi restringere la libertà d’espressione delle proprie idee.
    Un caro saluto
    Marco Scolese (coord gc treviso)
    le foto le trovate su http://www.prctreviso.it/photo.php?idph=5
  • Ettore Montagna segretario generale della FILT-CGIL di Como:
    Purtroppo in notevole ritardo, per motivi personali, ritengo doveroso, per l’estremagravità del fatto ed il suo significato, sottoscrivere il vostro l’appello disolidarietà
    Ettore Montagna, segretario generale FILT CGIL di Como
  • Gian Luigi Testoni segretario del circolo PRC Che Guevara di Usini (SS):
    Ciao a tutti compagni, volevo anche io esprimere tutta la mia solidarietà ai 2militanti di rifondazione di Pavia aggrediti dai fascisti…Teniamo sempre ecomunque duro perchè il Futuro è Nostro!!!!!
    Saluti Comunisti
    Gian Luigi Testoni
    segretario circolo Ernesto Che Guevara
    Usini (ss)
  • il circolo PRC Lucio Libertini di Foligno
  • Fernando Marzitelli da S. Martino Siccomario (PV):
    Accolgo con grande rammarico la notizia e porto le mia solidarieta’ ai ragazzi miauguro che le istituzioni arrivino a coloro che hanno trasgredito il buon senso delvivere civile e li puniscano in modo esemplare.
    Marzitelli Fernando
    S.Martino S.
    contro ogni forma di prepotenza
    sempre resistenza
  • Francisco Lavalle segretario provinciale del Sindicato de Estudiantes di Siviglia

One Response to “Nuove adesioni all’appello antifascista”

  1. responsabilita e partecipazione, per un futuro migliore …il nostro

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.