Pavia non è più Papia

BENVENUTO A PAVIA

CITTÀ GHIBELLINA

Nel tripudio generale, la nostra città si prepara ad accogliere il papa Ratzinger. Mentre le scuole cadono a pezzi e mancano i soldi per costruirne di nuove, mentre i servizi pubblici vengono privatizzati e resi più costosi per alleggerire i bilanci, Provincia e Comune, banche ed industriali hanno speso UN MILIARDO di lire per renderla impeccabile, le forze dell’ordine girano casa per casa ad intimare che nulla venga esposto che possa lasciare intendere un qualsiasi dissenso verso il pontefice e ciò che rappresenta.

Tutto questo per mostrare al pontefice – e all’opinione pubblica di tutta Italia – che siamo tutti d’accordo con le politiche e i diktat delle gerarchie vaticane.

MA SIAMO PROPRIO SICURI?

FOSSE PER LORO, LE DONNE DOVREBBERO SOLO CUSTODIRE IL FOCOLARE. La Chiesa cattolica non è nuova ad attacchi alla donna e ai suoi diritti: passati di moda i roghi di streghe, oggi si concentra sull’attacco alla fecondazione assistita e perfino al diritto di aborto, conquistato con le lotte di trenta anni fa.

FOSSE PER LORO, GLI OMOSESSUALI ANDREBBERO TRATTATI COME APPESTATI E “CURATI?. La Chiesa cattolica è la prima responsabile della campagna sistematica di discriminazione nei confronti dell’omosessualità, considerata una patologia da curare, o – meglio – isolare. In nome di questa omofobia imperante, viene bloccato ogni progetto di legge che attribuisca modesti diritti alle coppie di fatto. In compenso, prelati di ogni ordine e grado non esitano ad interpretare a modo loro la frase di Gesù “Lasciate che i fanciulli vengano a me?: sono numerosi, e spesso confermati dalle sentenze dei tribunali di tutto il mondo, i casi di intimidazione e minacce per coprire gli scandali della Chiesa, e tenere ben chiusi gli scheletri nell’armadio.

FOSSE PER LORO, STUDIEREMMO CHE IL SOLE GIRA INTORNO ALLA TERRA. Come sempre nella sua storia, la Chiesa cattolica avvolge in una cappa oscurantista la ricerca scientifica ed il progresso, in spregio alla vita stessa degli esseri umani. Pretende e ottiene finanziamenti per le sue scuole, dove nell’ora di scienze è facile ci si dimentichi di temi “imbarazzanti? come Darwin e dell’evoluzionismo, per non parlare dell’educazione sessuale. Battendosi contro l’uso dei preservativi, “per non disperdere il seme?, la Chiesa è corresponsabile dell’enorme diffusione dell’AIDS nel Terzo Mondo, e della morte di milioni di persone.

FOSSE PER LORO, L’ITALIA SAREBBE ANCORA STATO PONTIFICIO. Sono finiti i tempi del Papa Re, ma il Vaticano evidentemente ne ha nostalgia, visto come comanda a bacchetta i parlamentari italiani indicando loro che cosa votare e che cosa no. La CEI convoca manifestazioni come fosse un partito, suggerisce alleanze e infila il suo naso adunco in tutti gli aspetti della politica italiana.

NOI SIAMO CONTRARI A TUTTO QUESTO!

INVITIAMO TUTTI QUELLI CHE SONO D’ACCORDO CON NOI A PARTECIPARE ALLA FESTA CHE ORGANIZZEREMO AL VUL IL POMERIGGIO DEL 22 APRILE.

PER DIMOSTRARE CHE PAVIA NON È PIÙ PAPIA!

One Response to “Pavia non è più Papia”

  1. che Dio vi benedica

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.