Questore dimettiti!

Il questore di Pavia, Gianni Calesini, ha autorizzato la “calata dei barbari”, ossia la manifestazione a carattere interregionale organizzata dal Veneto Fronte Skinheads a Pavia per sabato 17 maggio. Tutto l’antifascismo pavese denuncia questa concessione del centro città ai fascisti come un atto gravissimo, che permetterà a decine di imbecilli squadristi, principalmente chiamati da fuori, di occupare militarmente una piazza del centro, intimidendo e minacciando i cittadini democratici e creando le condizioni per nuove violenze.
La manifestazione dovrebbe tenersi in protesta contro le azioni della magistratura ai danni dei fascisti in seguito ai fatti del 28 marzo scorso al Barattolo. In sostanza i fascisti con la manifestazione di sabato rivendicheranno l’aggressione del 28 marzo. Vista l’autorizzazione di questa scandalosa adunata, da parte nostra avanziamo la netta richiesta delle dimissioni del questore.
Contro questa marcia ripugnante di camicie nere le forze antifasciste si concentreranno presso il centro sociale Barattolo per una mobilitazione e un presidio antifascisti. Come Giovani Comunisti avanziamo a tutto il fronte antifascista una proposta semplice e chiara per il futuro: mai più i fascisti nelle nostre piazze! Una mobilitazione di massa che, legandosi alle lotte sociali, porti i giovani, i lavoratori, i militanti antifascisti e antirazzisti a fermare le adunanze fasciste è la risposta giusta a queste provocazioni. Ogni mossa necessaria ad una migliore organizzazione delle azioni antifasciste di massa, senza alcuna concessione alla logica della guerra fra bande o degli opposti estremismi, avrà il nostro appoggio entusiasta.
La vergognosa condotta del questore dimostra ancora una volta che l’antifascismo non si può delegare alle cosiddette “istituzioni”.

SABATO POMERIGGIO TUTTI AL BARATTOLO!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.