Referendum 12-13 giugno! Vota 4 Sì!

Il 12 e il 13 giugno si voterà al referendum. I quesiti posti sono 4 e quindi ci sono 4 schede. Due quesiti riguardano la privatizzazione dell’acqua, uno la costruzione di centrali nucleari in Italia e l’altro il legittimo impedimento.

 

Il primo quesito riguarda le modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali idrici di rilevanza economica (scheda di colore rosso).

Il testo esatto del quesito sarà questo:

“Volete voi che sia abrogato l’art. 23 bis (Servizi pubblici locali di rilevanza economica) del decreto legge 25 giugno 2008 n.112 “Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria” convertito, con modificazioni, in legge 6 agosto 2008, n.133, come modificato dall’art.30, comma 26 della legge 23 luglio 2009, n.99 recante “Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia” e dall’art.15 del decreto legge 25 settembre 2009, n.135, recante “Disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per l’esecuzione di sentenze della corte di giustizia della Comunità europea” convertito, con modificazioni, in legge 20 novembre 2009, n.166, nel testo risultante a seguito della sentenza n.325 del 2010 della Corte costituzionale?”.

 Il secondo quesito riguarda la possibilità di questi privati di stabilire le tariffe del servizio idrico a seconda dei loro interessi economici.

 

Ecco il testo esatto del quesito (scheda di colore giallo):

“Volete voi che sia abrogato il comma 1, dell’art. 154 (Tariffa del servizio idrico integrato) del Decreto Legislativo n. 152 del 3 aprile 2006 “Norme in materia ambientale”, limitatamente alla seguente parte: “dell’adeguatezza della remunerazione del capitale investito?”.

L’acqua è un bene primario necessario alla vita dell’uomo. Non possiamo permettere che venga gestito dai privati il cui unico scopo sarà trarne profitto. In questo modo non sarà più un bene agibile a tutti e non è assicurata la qualità dei servizi erogati.

Per evitare che la gestione dell’acqua passi in mano ai privati dobbiamo votare 2 Sì.

 

Il terzo quesito riguarda la possibilità di costruire centrali nucleari sul territorio italiano.

 Di seguito il quesito (scheda di colore grigio):

Volete voi che sia abrogato il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, recante Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria, limitatamente alle seguenti parti: art. 7, comma 1, lettera d: realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare?”

Dobbiamo votare Sì perché la legge venga abrogata e non sia possibile costruire centrali nucleari in Italia.

 

L’ultimo quesito riguarda il legittimo impedimento.

Questo il quesito (scheda di colore verde):

“Volete voi che sia abrogato il decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133, nel testo risultante per effetto di modificazioni ed integrazioni successive, recante Disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria, limitatamente alle seguenti parti: art. 7, comma 1, lettera d: realizzazione nel territorio nazionale di impianti di produzione di energia nucleare?”

In sostanza se questa legge passasse, per il premier e per i ministri in generale si aprirebbe la possibilità di non prendere parte ai processi a loro carico, anche senza un reale motivo. E’ chiaramente un tentativo del premier di non essere giudicato. Infatti se sarà possibile non presentarsi alle udienze il processo continuerà a slittare fino a che non se ne faccia niente e il processo salti definitivamente.

Perché questa legge venga abrogata dobbiamo votare Sì.

 

 

Il 12-13 giugno vota 4 Sì

 

 

 Qui trvate il nostro volantino:
http://www.facebook.com/photo.php?fbid=215606978460370&set=a.120170141337388.14578.109968405690895&type=1&theater

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.