Voghera: via-le mani da viale Marx!

A Voghera l’assessore leghista alla Cultura Giancarlo Gabba ha proposto di cambiare il nome del centrale viale Karl Marx in “viale Amedeo di Savoia, duca d’Aosta”.
La motivazione sarebbe che “Carlo Marx non c’entra nulla con Voghera”, mentre il principe Amedeo avrebbe sposato una marchesa di Voghera.
Inutile chiarire che siamo del tutto contrari a questa proposta, tanto più se a sostituire il geniale fondatore del socialismo scientifico dovesse arrivare… un Savoia! L’obiettivo dell’operazione politica è chiarissimo: dichiarare Marx indegno di essere ricordato e celebrato, e chissà che, in questo clima di revisionismo sfacciato, qualcuno non proponga una “piazza Vittime del Marxismo”…“La trovo un’idea assurda” è il commento di Sergio Vitellini, segretario vogherese di Rifondazione Comunista, “Non regge infatti la motivazione che con la città Marx non ha nessun legame. Se questa fosse la regola metà delle vie che abbiamo resterebbero senza nome. Inoltre Carlo Marx è un personaggio storico, un filosofo conosciuto e studiato in tutto il mondo”. E soprattutto, aggiungiamo noi, un simbolo di riscossa ed emancipazione per miliardi di uomini, un maestro e un punto di riferimento per tutti noi.
Ci chiediamo anzi perché, al fianco di via Gramsci, via Allende, piazzale Ghinaglia, non fare un viale Karl Marx anche a Pavia…
Giù le mani da viale Marx!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.